Il francobollo e l’annullo postale dell’orto botanico sono disponibili on line www.poste.it  e nello spazio filatelia di via Galatti a Trieste.

Si tratta del primo Istituto Scientifico del Friuli Venezia Giulia a ricevere tale importante riconoscimento.
Ricordiamo che il Civico Orto Botanico di Trieste, pur tra i più piccoli in Europa, ha una storia passata già attraverso 3 secoli e 173 anni di attività (fu infatti piantumato nel 1842). Vanta inoltre l’indiscutibile originalità di essere il solo Orto Botanico al Mondo istituito per motivi… portuali.

L’allora Municipalità triestina volle infatti sperimentare in quell’area la possibilità d’attecchimento del pino nero austriaco sui colli attorno alla città con lo scopo che esso, fungendo da frangivento, limitasse l’intensità della bora che troppo a lungo impediva o rallentava le attività del Porto (ancor oggi dalla sommità del Civico Orto Botanico si gode uno scorcio inedito e particolarmente ameno di Porto Vecchio e delle sue banchine).

Il francobollo del Civico Orto Botanico è inquadrato nella serie 2015 “Il patrimonio naturale e paesaggistico” e intitolata a “Parchi, giardini ed orti botanici d’Italia”. Gli altri 3 francobolli che compongono la quartina della serie, riguardano il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci (Montalto di Castro, Viterbo), il Giardino Botanico Alpino di Campo Imperatore (L’Aquila) ed il Parco Nazionale dell’Asinara (Porto Torres, Sassari).